camouflage

La bravura sta nel cambiare lingua rapidamente, nel resettare velocemente il cervello.
L’elasticità sta nel riadattarsi subito alle regole del nuovo (vecchio?) paese, senza troppa fatica.
Le vacanze a casa in Italia sono quasi sempre una sfida. Poco prima ero là e un momento dopo sono qua: non è proprio una strana cosa?

In ogni mattino, in ogni risveglio tutto mi cade addosso: il cuscino, la porta, il pavimento, il gesso e la ceramica. La luce gialla del sole mi confonde. I treni, i colori di casa, la bocca di mia sorella; le sue parole arrivano da questo lato e da questo lato ricadono.
Che cambiamento!
La memoria e gli altri tempi, la nostra intesa che non possiamo nascondere, le stesse persone di prima, in letti nuovi però. La superficie e gli abissi.

Finite le vacanze, posso davvero dire che la prima sessione si è conclusa, e anche un po’ troppo in fretta. Mi sopraffà e mi mortifica. Niente di particolarmente faticoso, a parte lo stare al mondo. Stimoli e soddisfazioni e voglie. Connection-control-quality.
Troppo studio, piccole vibrazioni, pochi brividi e batticuori.

Ah! quasi dimenticavo: Sissi’s gone. 

Advertisements

About mt

Danzare Viaggiare Studiare Leggere Raccontare Frutta e verdura Agendine e quadernetti Riciclo e tradizioni Biologico ed ecologico
This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s